• Torta alla Nocciola, Cioccolato e Panna: Mia Torta di Compleanno

    Ricetta di  • 17 aprile, 2014 • Agar-Agar, Cacao, Cioccolato Fondente, Dolci al Cioccolato, Dolci Paleo, Dolci Semplici, Dolci Senza Cottura/Crudisti, Dolci Senza Glutine, Dolci Senza Latticini, Dolci Senza Uova, Dolci Senza Zucchero, Dolci Vegan, Farina di Semi di Lino, Nocciole, Olio Extravergine di Cocco, Panna di Cocco, Ricette con Indice Glicemico Basso, Semi di Psillio, Torte al Cioccolato, Torte Senza Zucchero, Tutte Ricette e Articoli, Vaniglia, Zucchero di Cocco • 23 Commenti

    DSCN4208 Torta alla Nocciola, Cioccolato e Panna: Mia Torta di Compleanno

    Torta alla nocciola, cioccolato, vaniglia e panna di cocco: La mia Torta di Compleanno con indice glicemico basso, senza cottura (quasi crudista/RAW), senza glutine e vegana e una riflessione su come accettare i cambiamenti nella vita dopo i grandi traumi

    DSCN4221 Torta alla Nocciola, Cioccolato e Panna: Mia Torta di Compleanno

    Ho perso mia madre molto giovane, in un modo molto traumatico. Credo sono cose che non si superano mai e che uno, se ci riesce, può solo conviverci. C’è stata (e c’è ancora) molta rabbia repressa per le cose non chiarite tra di noi, incomprensione per un rapporto così complicato anche quando era in vita e quello che credo, mi sia mancato di più: lei che mi dicesse che sono brava, così come sono. Invece, sono cresciuta con l’ansia da prestazione e tutti i miei successi e le tappe bruciate erano un modo di attirare l’attenzione di lei, di farmi sentire finalmente degna di un amore che non sarebbe mai stato espresso appieno. Ed ecco la ragione di tutti quegli anni passati a non sentirmi mai abbastanza bella, brava, buona, degna, e una sensazione di inadeguatezza totale. Fino a pochi mesi fa, quando si è spezzato qualcosa. Ho capito, che quell’amore non arriverà mai e che sono io che mi devo aiutare da sola. Che devo imparare ad amarmi, quando faccio sbagli, e che devo iniziare a farmi tanti complimenti quando ho successo.

    collage 2 Torta alla Nocciola, Cioccolato e Panna: Mia Torta di Compleanno

    Per questo motivo ho creato questa torta di nocciola che mi piace molto: per coccolarmi e dirmi quanto mi voglio bene. Non me lo dico spesso, quasi mai, e a 37 anni credo che è arrivata l’ora di fermarmi e dirmi quanto sia stata brava, quanto mi voglio bene e quanto devo essere orgogliosa di tutto ciò che ho fatto finora.

    DSCN4204 Torta alla Nocciola, Cioccolato e Panna: Mia Torta di Compleanno

    Forse, in fondo, sono stata, fino adesso, solo restia ad accettare le cose come sono – di voltare pagina a questo passato doloroso e ad accettare un cambiamento, dando ai miei sentimenti una piena espressione, liberarli, accoglierli e reagire in modo terapeutico. L’unica cosa che avevo capito, grazie allo yoga e alla meditazione, che tutto ciò che ci succede nella vita, sia buono, sia meno buono, fa parte di una realtà in eterna mutazione e cercare di controllare gli eventi e situazioni piuttosto che imparare ad accettarli e viverli appieno e nel rispetto di se stessi è molto più doloroso.  Cosa molto più semplice da dire che fare.

    Torta alla Nocciola, Cioccolato e Panna: Mia Torta di Compleanno

    DSCN4200 Torta alla Nocciola, Cioccolato e Panna: Mia Torta di Compleanno

    Ingredienti

    Preparazione

    1. Tosta leggermente le nocciole e tritale insieme allo zucchero di cocco in un robot da cucina o macinacaffè.

    2. Nel frattempo, prepara il gel di semi di psillio e lascia agire per almeno venti minuti.

    3. Frulla il gel di semi di psillio.

    4. In una ciotola, unisci le nocciole, lo zucchero di cocco, la farina di semi di lino, il cacao e i semi di un baccello di vaniglia.

    5. Ora aggiungi anche l’olio extravergine di cocco e il gel di semi di psillio e impasta. Crea un composto unito e schiaccia uniformemente sul fondo di una teglia da torta rotonda ed estraibile, precedentemente coperta da pellicola alimentare (sia sul fondo, sia sui bordi – vedi foto).

    6. Lascia nel frigorifero per un’ora.

    7. Prepara il gel di agar agar secondo le istruzioni sulla busta (dipende se usi i fiocchi o la polvere): io ho bollito 100ml di panna di cocco insieme all’agar agar finché non ha iniziato a fare le bollicine, ho lasciato raffreddare per un paio di minuti e poi ci ho aggiunto, mescolando in continuazione la restante panna di cocco, la stevia, la vaniglia e cacao in polvere. Assaggia per regolare di stevia eventualmente.

    8. Versa sulla base della torta e smuovi per livellare la crema. Lascia in frigorifero per almeno tre ore.

    9. Ripeti il procedimento con l’ultimo strato, senza il cacao (vedi punto 7.)

    10. Versa sul secondo strato e lascia in frigorifero per almeno tre ore.

    11. Sciogli il cioccolato a bagnomaria e aggiungi l’olio di cocco. Decora a piacere.

    12. La torta va conservata in frigorifero fino a sette giorni ed ogni giorno è sempre più buona (perchè i sapori si sono amalgamati).

    Note:

    Se vuoi capire meglio il concetto dell'indice glicemico (IG) e carico glicemico (CG) degli alimenti, scarica le tabelle alimentari con dati e spiegazioni iscrivendoti alla newsletter gratuita QUI e scarica tutti i Pdf Gratuiti da QUI

    http://www.dolcesenzazucchero.com/torta-alla-nocciola-cioccolato-e-panna-mia-torta-di-compleanno/
     Torta alla Nocciola, Cioccolato e Panna: Mia Torta di Compleanno

    collage 1 Torta alla Nocciola, Cioccolato e Panna: Mia Torta di Compleanno

    Sai cosa mi ha detto un amico che pratica yoga da oltre venti anni? Che il primo passo per superare situazioni così traumatiche è  quello di smettere di cercare di avere il controllo sugli eventi. Quando è successo a me, la sensazione più forte che mi ha travolta era stata quella di non avere più il controllo della mia vita. Ma in fondo, nessuno di noi ce l’ha. E’ solo una illusione aspettare che sia “tutto a posto” per cambiare lavoro, sposarsi, fare dei figli, cambiare il paese o finalmente fare il viaggio che uno sogna tutta la vita. Ripensando ora a come sarebbero state le cose nella mia vita con una madre presente, posso solo ipotizzare, ma chi sa? Forse ci saremo consumate in discussioni e litigi ed è forse meglio che le cose siano andate in questo modo. E quindi, non esiste una garanzia che le cose in una maniera o nell’altra sarebbero state migliori. Questa esperienza fa parte della mia vita ed io sono qui, proprio per tutte queste cicatrici che, forse, non guariranno mai. Ma sono mie e io voglio essere orgogliosa piuttosto che sentirmi travolta oppure una vittima.

    DSCN4216 Torta alla Nocciola, Cioccolato e Panna: Mia Torta di Compleanno

    Durante il primo incontro con il mio medico ayurvedico, lui mi disse, a proposito dell’ipotiroidismo che “per qualche ragione, hai sentito che stavi perdendo il controllo della tua vita”. Infatti, ora capisco che non solo avevo la sensazione di non aver avuto il controllo su quello che mi succedeva, ma che non ho neanche mai accettato di non aver avuto il controllo. E non mi ero mai perdonata per questo.

    DSCN4202 Torta alla Nocciola, Cioccolato e Panna: Mia Torta di Compleanno

    Per me è giunto il momento per celebrare e utilizzare la mia saggezza per rendermi felice. Domani, penserò di nuovo agli altri, ma il giorno del mio compleanno, voglio abbracciarmi e mangiarmi questa splendida torta. La natura è il mondo attorno a me continuerà a cambiare, ma io avrò sempre la mia forza, la mia esperienza e il mio sé spirituale, fonte di eterno amore ed accettazione.

    DSCN4176 Torta alla Nocciola, Cioccolato e Panna: Mia Torta di Compleanno

    Condividi con chi vuoi bene ❤

    pinit fg en rect gray 20 Torta alla Nocciola, Cioccolato e Panna: Mia Torta di Compleanno

    Dalla cucina di

    Vuoi ricevere le ricette 100% naturali e biologiche con indice glicemico basso gratuitamente nella tua casella e-mail? CLICCA QUI e iscriviti:

    http://bit.ly/18yR3Cf

    • laura

      Grazie Ivy…ho fatto questa torta per il compleanno di mia figlia,ha 4 anni,e non è, che è buona ma….di più, molto di più…è squisita…Grazie!!!

    • maddalena

      grazie per la ricetta e per aver condiviso un po’ di te. Ti auguro tanta serentià :)

      • http://www.dolcesenzazuchero.com/ Ivy

        Grazie a te tesoro e ricambio con tutto il cuore!
        <3

    • Pingback: Budino di Semi di Chia e Fragole | Food Blogger Mania

    • Grazia

      Torta stupenda, sicuramente la farò. Grazie anche della storia che l’ha accompagnata. Mi sono ritrovata in quello che hai scritto anche se la mia storia è un po’ diversa, ma la ricerca dell’amore e accettazione mi ha accompagnata per lungo tempo e fatto soffrire. Ma il mio doloroso cammino mi ha portato dove sono e ne sono felice anche con l’ipotiroidismo e le sfide quotidiane. Se non era per questa esperienza forse non saresti quello che sei ora. Stai aprendo te stessa attraverso le cose che fai e cosa bellissima le condividi con gli altri. Un stupendo servizio per l’anima. Grazie!

      • http://www.dolcesenzazuchero.com/ Ivy

        Carissima Grazia, grazie a te! Vedi, ipotiroidismo torna un pò sempre come leitmotiv per chi cerca amore e approvazione. Inoltre, è un segno di “ritirarsi” perchè ci si sente indegni. Abbiamo molto da amare noi stesse, e coccolarsi e dirsi che siamo brave. Con tanta dolcezza e pazienza!

    • Francesca

      Torta da sbavare!!!!
      Ma per me la reputo troppo difficile, soprattutto la reperibilità degli ingredienti. Li prendi tutti su internet??

      • http://www.dolcesenzazuchero.com/ Ivy

        Alcuni li prendo sì, la maggior parte li trovi anche a naturasì!

    • Gemma

      Questa torta mi ha fatto venire istantaneamente l’acquolina in bocca!!! Deve essere una meraviglia di sapori! Brava, Ivy: comincia a volerti bene e a dirti che sei brava per quello che fai, per quello che hai e per tutto ciò che condividi con noi!

      • http://www.dolcesenzazuchero.com/ Ivy

        Grazie carissima Gemma, un abbraccio forte!

    • Francesca di Cioccofrancesca

      Ciao Ivy, ho letto con attenzione questa parte della tua storia. Il controllo. “Perdere il controllo” così come “avere il controllo” è un’illusione. La differenza è che chi CREDE di averlo sta meglio di chi CREDE di averlo perso.
      Ma se rifletti bene, chi ha fatto l’esperienza di perderlo o anche solo ha creduto di averlo perso…ha fatto un’esperienza fondamentale di vita: nessuno ha il controllo.
      Averlo perso significa anche aver trovato strategie per andare avanti nella vita. Chi invece crede di averlo, prima o poi si troverà spiazzato e incapace di fronte alle onde della vita… Io ho notato questo diverse volte.
      Certo, lo stress che abbiamo subìto noi (mi ci metto anch’io nella categoria) non è una bella cosa però molte volte ho potuto mettere in atto capacità strategiche che altri non hanno.
      E guarda te: guarda che cosa sei capace di fare! E non mi riferisco alle ricette (che comunque sono ottime).
      Ti mando un bel bacione. Buona Pasqua!

      • http://www.dolcesenzazuchero.com/ Ivy

        Carissima Francesca, hai ragione. Guardare tutto “dall’alto” è incoraggiante, è a volte difficile superare momenti bui in cui sembra di essere risucchiati da un buco nero. Ma servono anche quelle esperienze per capire quando siamo forti e uniche. Un abbraccio anche a te e grazie delle tue parole! :-)

    • Titty

      <3 <3 <3

      • http://www.dolcesenzazuchero.com/ Ivy

        Anche a te, tesoro! Grazie :-)

    • Pingback: Torta alla Nocciola, Cioccolato e Panna: Mia Torta di Compleanno | Food Blogger Mania

    • gisella

      carissima, non lasciarti abbattere dagli eventi negativi… anche questi ci aiutano ad vivere , vai avanti , reagisci, il mondo…continua a girare..da questo cresciamo,e capiamo meglio noi stessi e gli altri coraggio auguri x 1 serena e santa pasqua gisella

      • http://www.dolcesenzazuchero.com/ Ivy

        Carissima Gisella, hai ragione su tutto. Andare avanti è facile, reagire è stato più difficle. Ma io non mi abbatto: userò tutta questa esperienza per darmi forza e coraggio per sperimentare e vivere a pieni polmoni. Ti abbraccio forte e ti faccio tanti auguri!

    • laura85

      Ivy.. non sai quanto mi spiace non poter venire al corso di cucina naturale.. mi spiace in primis perchè vorrei davvero conoscerti.. non so perchè ma la tua foto con quel gran bel sorriso mi infonde gioia, calma serenità e tanta solarità.. hai un sorriso meraviglioso ..non lo perdere maiiii.. :-)
      non devi voltare pagina, ne cercare di controllare tutto quello che ci succede.. e tutto ciò che è stato fa parte di noi e noi siamo così come siamo .. proprio perchè il nostro passato ci ha scolpito.. è bene pensare a ciò che è stato maaa..senza se e senza ma.. perchè i se e i ma creano altri se ed altri ma.. penso anche che dobbiamo accettare i nostri sbagli perchè siamo esseri umani, l’imporante è fare ciò che si desidera.. poi se si sbaglia … pazienza.. intanto abbiamo dato voce al nostro cuore!!! da ultimo… sii fiera di te e di tutto quello che fai.. perchè dai luce e forza a tante persone per queste piccole grandi perle che proponi!!! grazie mille Ivy..

      • http://www.dolcesenzazuchero.com/ Ivy

        Tesoro! Grazie, grazie e ancora grazie. Hai ragione, tutto ciò che ci succede ci rende uniche e forti ed io spero ad aver ispirate altre fantastiche donne ( e anche gli uomini ) a pensare che bisogna camminare con la testa alta, qualsiasi cicatrice o meno. Un abbraccio forte!

    • Camilla

      Ivy,
      vorrei stringerti forte.
      Grazie di condividere con noi una parte di te.
      Sei così uau. UAU. Ricordatelo eh. Sempre.
      Farò questa torta stupenda e ti penserò tanto.
      Grazie.

      • angela

        Un grosso abbraccio sei grande Ivy la torta deve essere strabuona

        • http://www.dolcesenzazuchero.com/ Ivy

          Ciao Angela, grazie di cuore! Un abbraccio!

      • http://www.dolcesenzazuchero.com/ Ivy

        Carissima Camilla, grazie a te per avermi pensata. Tu mi ricordi che le persone sono straordinarie e sensibili. E’ bello averti come amica, anche se solo virtualmente! Un abbraccio!