• Chips di Mele (Senza Zucchero, IG Basso, Senza Glutine e Vegan)

    Ricetta di  • 8 febbraio, 2014 • Barrette, Creme e Dolcetti, Cannella, Dolci Paleo, Dolci Semplici, Dolci Senza Cottura/Crudisti, Dolci Senza Glutine, Dolci Senza Latticini, Dolci Senza Uova, Dolci Senza Zucchero, Dolci Vegan, Mela, Ricette con Indice Glicemico Basso, Torte di Mele, Tutte Ricette e Articoli • 11 Commenti

    Chips di Mele 1 photoChips di mele è una ricetta veloce senza zucchero, senza glutine, vegana e con indice glicemico basso. E’ una sanissima alternativa ai chips di patate (insomma, non c’è neanche paragone!)

    Cerchi la ricetta per un perfetto snack fuori pasto? Non cercare altrove, l’hai trovato!

    Potrebbe essere uno slogan pubblicitario, quasi. Ma, invece, è il mio modo migliore per venderti – la mela! Nooo, la mela a casa c’è l’hai, sono sicura. Per cui, armati di un po’ di pazienza e lascia che il tuo forno o il tuo essiccatore faccia tutto il lavoro necessario.

    D’inverno (ma anche d’estate) il mio frutto preferito di sempre rimane la mela. Di tutti i tipi, forme e colori. Amo moltissimo le torte di mele (come questa e questa), il purè di mele, le mele cotte, il crumble di mele, qualsiasi combinazione ti viene in mente, io l’ho già fatta e provata (magari non pubblicata ancora, ma ci arriveremo, presto).

    Chips di Mele 3 photo

    Le mele sono un frutto con indice glicemico di 35, quindi al limite di indice glicemico basso (su una scala da 0-100, 0-35 è considerato basso). La cosa interessante è che anche cotta o esiccata la mela mantiene questo indice glicemico. Forse per un alto valore di fibre (12,5 g in 100g, secondo INRAN). Le mele disidratate, sempre secondo le tabelle di valori nutrizionali di INRAN riportano comunque un alto contenuto di vitamina C (intatto se esiccate a temperature basse) e potassio. Dunque, un ottimo spuntino per i viaggi, per le passeggiate in montagna oppure come spezzafame pomeridiano. Io non l’ho ancora provato ma potrebbe essere anche un idea quella di aggiungere le mele disidratate (il nostro chips di mele) anche ad un muesli mattutino, magari insieme alla quinoa, latte vegetale e frutta secca oleosa di tua scelta.

    Nella versione odierna, ho fatto il chips di mele semplici, ma tu puoi sbizzarrirti con i gusti: potresti aggiungere un misto di stevia e cannella, stevia e zenzero, solo lo zenzero macinato o anche provare con il pepe di cayenne o magari peperoncino (astenersi, in questo caso, amanti dei gusti tradizionali).

    Chips di Mele (Senza Zucchero, IG Basso, Senza Glutine e Vegan)

    Chips di Mele 2 photo

    Ingredienti

    • Mele, quante ne vuoi

    Preparazione

    1. Lava e priva le mele dal torsolo.

    2. Taglia a rondelle sottili.

    3. Disponile sulla teglia ricoperta di carta da forno e lascia essiccare per una notte intera (almeno 8-12h) alla temperatura tra 35°C - 60°C

    http://www.dolcesenzazucchero.com/chips-di-mele-senza-zucchero-ig-basso-senza-glutine-e-vegan/
     photo

    Lo sai perché i chips di mele ti piaceranno così tanto? Perché:

    • sono economici, facili, veloci da fare
    • piacciono anche ai bambini
    • perché se inizi, non riesci a smettere (e non devi! ti stai solo facendo un gran favore mangiando quanto te ne pare)

    Chips di Mele 5 photo

    Se sei diabetico io consiglierei (io non sono un medico, ma so come avrebbe fatto mio marito) di non mangiare comunque i chips di mele da sole, ma in combinazione con la frutta secca oleosa (tipo le noci o le mandorle).

    Nella preparazione, vedrai,  ho proposto di asciugare piuttosto che cuocere i tuoi chips di mele nel forno (se hai un essiccatore, allora segui semplicemente le istruzioni). Questo, per mantenere intatti i valori nutrizionali ma soprattutto le vitamine (vedi la vitamina C) e minerali. Molti forni della recente generazione hanno l’opzione di abbassare la cottura fino a 50-60°C (il mio anche a 35°), quindi tu cerca di lasciare asciugare le tue mele a temperatura più bassa possibile. Se abiti in un bellissimo posto assolato che anche d’Inverno ti permette di esporre le mele ad una temperatura di almeno 20°C allora dimentica il forno! Lasciale asciugare al sole fino alla croccantezza desiderata. Secondo uno studio, la vitamina C viene distrutta a 70°C.

    Chips di Mele 4 photo

    Condividi con chi vuoi bene ❤

    pinit fg en rect gray 20 photo

    Dalla cucina di

    Vuoi ricevere le ricette 100% naturali e biologiche con indice glicemico basso gratuitamente nella tua casella e-mail? CLICCA QUI e iscriviti:

    http://bit.ly/18yR3Cf

    • Pingback: Yogurt Vegan al Cocco (Senza Glutine, Senza Zucchero, Senza Latticini) | Food Blogger Mania

    • katia

      Le controindicazioni della cannella sono legate per lo più ad un suo uso eccessivo. Bisogna, infatti, tenere conto del fatto che contiene, soprattutto nell’olio essenziale, la cumarina, una sostanza che può essere tossica per il fegato e per i reni. Per questa ragione è meglio evitare il consumo per i bambini al di sotto dei due anni.

    • katia

      Ciao Francesca, sulla cannella so che non bisogna assumerne più di 3 gr al dì perché fa male… riporto da internet: <>

    • Pingback: Chips di Mele (Senza Zucchero, IG Basso, Senza Glutine e Vegan) | Food Blogger Mania

    • Francesca

      Mi ricollego alla domanda fatta dall’altra Francesca in questa pagina.
      Conosco la risposta per Francesca ma rispondi tu, è il tuo blog hehehehe :-D

      Io voglio invece ampliare la domanda e qui sì ho bisogno di una risposta anch’io.
      Sarebbe corretto secondo te affermare che, dal punto di vista della glicemia, è meglio mangiare una frittella zuccherata ma piena di grassi rispetto ad una bibita fatta di acqua e zucchero?
      La domanda è paradossale (ed è meglio non mangiare né l’una né l’altra!!) però mi chiedevo in questi giorni se caricando di grassi buoni (burri, oli, frutta secca) potrei attenuare l’effetto degli zuccheri nei dolci con zucchero, lo sottolineo, fatti SALTUARIAMENTE. E ricordando che l’ideale è non usare lo zucchero mai.
      Ciao
      Grazie :-)

      • http://www.dolcesenzazucchero.com Ivy

        Ciao Francesca! Sì, paradossalmente sì. Comunque, nel tuo caso ( e so già che hai la bocca piena di quella ciambella fritta alla crema ;-)) avresti una ciambella di farina super raffinata, più lo zucchero raffinato e olio di frittura (di pessima qualità) – per non dire che le ciambelle sono fatte con il lievito di birra e latte (altri zuccheri).. Quindi vincerebbe il peso di zucchero e farina versus olio. Se friggi una verdura (come carciofi) già meglio perchè hai le fibre…Quindi, se bevi una bevanda gassata zuccherata (acqua + zucchero ) sarebbe credo lo stesso effetto negativo sulla glicemia.
        Se per esempio, mangi il cioccolato fondente con almeno 70% di cacao ma dove ci sia dentro lo zucchero anche raffinato effetto sulla glicemia sarebbe minimo o piccolo, proprio perchè sia il cacao sia il burro di cacao hanno grassi di ottima qualità nonchè fibre (il cacao ha c. 20% di fibre).

    • Francesca

      Le ho fatte non molto tempo fa, e servite come dessert in coppette decorate con un liquore al cocco e una spolverata di farina di cocco. Molto apprezzato.
      Ma perchè al diabetico suggeriresti di aggiungervi semi oleosi? Non sarebbe meglio cannella in abbondanza, dato che questa spezia abbassa la glicemia?

      • http://www.dolcesenzazucchero.com Ivy

        Ciao Francesca! Perchè assumere carboidrati con alto contenuto di zuccheri semplici (come appunto la frutta) viene rallentato se mangiato insieme ai grassi buoni e le fibre. La cannella ha sì effetto che dici tu ma bisognerebbe mangiare almeno un cucchiaio al giorno per vedere qualche effetto; onestamente noi non abbiamo mai visto miglioramenti con la cannella (parlo di quelli immediati), mentre manguati con grassi o fibre gli zuccheri li neutralizzi immediatamente…

        • Francesca

          Buono a sapersi!! Grazie

    • http://filidoro54@libero.it flavia

      ottimo snack, grazie 1000

      • http://www.dolcesenzazucchero.com Ivy

        Ciao Flavia, di nulla!